skiwm_17_header_botschafterstory

Domande & risposte sui Campionati Mondiali di sci alpino St. Moritz 2017

Manca ormai poco ai Campionati Mondiali di sci alpino di St. Moritz, un appuntamento importante non solo per gli fan dello sci, ma anche per tutti gli appassionati di sport della Svizzera. È quindi giunto il momento di rinfrescare un po’ il nostro bagaglio di informazioni sui Campionati Mondiali di sci!

I soci del CLUB hanno rivolto domande originali e interessanti sui Campionati Mondiali FIS di sci alpino St. Moritz 2017 ai nostri tre ambasciatori: l’esperto Didier Défago, la reporter Nicola Spirig e il super fan Matthias Sempach. I tre ambasciatori di OCHSNER SPORT hanno scelto di rispondere direttamente da questa pagina ad alcune tra le tante domande interessanti ricevute.

Ti auguriamo buona lettura e buon divertimento.

P.S.: i tre ambasciatori di OCHSNER SPORT saranno in viaggio fino alla fine dei Campionati Mondiali di sci e da questa pagina continueranno a rispondere a nuove domande...

 

P.S.: Unsere drei OCHSNER SPORT Botschafter sind bis Ende der Ski WM unterwegs und beantworten dir auf dieser Seite laufend neue Fragen...

L’esperto, Didier Défago, risponde personalmente alle domande sull’evento clou di questa stagione...

Di quante tute da gara ha bisogno uno sciatore agonista ogni stagione?
Ne ha bisogno davvero tante perché le tute da sci sono sottoposte a grande usura!

Uno sciatore ha bisogno di una nuova tuta da gara come minimo ogni tre gare e questo vale per ogni disciplina.

Quante paia di scarponi diversi usa uno sciatore agonista? (Markus, Montlingen)
Gli scarponi testati sono molti... Ma effettivamente in uso alla fine restano solo 2-4 paia di scarponi, a seconda di quante discipline pratica l’atleta.

Con che criterio si scelgono gli sci da usare in gara? (Felix, Stans)
Il modello degli sci viene scelto direttamente dallo sciatore.  Poi sarà lo skiman a scegliere e preparare gli sci in base alle condizioni della neve e della pista.

Cosa indossa lo sciatore sotto la tuta da gara, per evitare di congelarsi? (Roger, Rothenburg)
Non molto! Solo una speciale maglia sottile con fori di aerazione.
L’aerodinamicità ha la priorità rispetto al calore e alla protezione. La tenuta comprende anche delle calze sottili. Infine non può mancare la protezione per la schiena su misura per l’atleta: si tratta della più importante, ma anche dell’unica protezione di cui lo sciatore dispone.

Infine c’è la tuta da gara, composta da due tessuti, che deve essere soprattutto aerodinamica.

Ci sono anche sciatori che sotto la tuta preferiscono non indossare nulla. La protezione per la schiena però è obbligatoria!

Com’è il piano alimentare della squadra di sci svizzera durante la stagione? Avete un cuoco personale o dovete arrangiarvi a cucinare da soli? (Nathalie, Rothrist)
La squadra è accompagnata da un cuoco solo per le gare che si disputano in Nord America. Altrimenti gli atleti svizzeri provvedono autonomamente al vitto in hotel.

Qual è la prima colazione che dà all’atleta la maggior sferzata di energia prima di una giornata di gare? (Lukas, Aarau)
Per fare il pieno di energia al mattino io prendevo del müsli con frutta e pane integrale con miele o marmellata e come bevanda del tè verde.

Qual è il punto più spettacolare della discesa di St. Moritz? (Martina, Stans)
Sicuramente la partenza. Tu sei in piano e devi imboccare il ripido pendio praticamente in verticale, perché nei primi metri non c’è lo spazio materiale per curvare. Non per niente la partenza di St. Moritz è nota anche come la “caduta libera”.

La nostra reporter, Nicola Spirig, risponde esaurientemente alle tue domande...

Come ti sei preparata per poter scrivere di uno sport che non ti è per niente familiare? (Joseph, Grellingen)
Ho iniziato a sciare a tre nani. I miei genitori avevano una casa di vacanza in un comprensorio sciistico e così da bambina ho trascorso molti weekend e vacanze invernali sulla neve! Discesa, snowboard, sci alpinismo, non mi sono fatta mancare niente! La mia prima gara di sci però, con uno sci perso e una porta mancata, non è andata proprio benissimo, ragione per cui ho scelto una carriera sportiva diversa.

Ovviamente i Campionati mondiali di sci che si tengono in Svizzera sono anche per me un evento speciale, soprattutto perché si svolgono a St. Moritz. Sono felicissima di questi campionati e tifo per gli atleti svizzeri.

Nicola, ti è permesso sciare? Oppure il rischio di infortuni è troppo grande? (Beatrix, Zurigo)
La decisione se sciare o meno spetta a me. Per cui mi concedo un paio di giorni sugli sci, soprattutto adesso che Yannis ha cominciato a sciare. Però andiamo a sciare solo quando ci sono pochi sciatori sulle piste e cerco di essere molto prudente.

Durante i Campionati mondiali di sci c’è un posto carino dove cercare un po’ di tranquillità e rilassarsi? (Sonja, Unterramsern)
Ogni tanto ci concediamo un fantastico brunch all’Hotel Giardino Mountain di Champfer. In questo hotel familiare ci si può rilassare e trascorrere un paio d’ore tranquille.

Al laghetto Lej Marsch, tra Champfer e St. Moritz, d’inverno non si incontra quasi nessuno. Il paesaggio è meraviglioso, si può pattinare sul lago ghiacciato e sorseggiare un punch bollente nel piccolo ristorante poco più avanti. Per me non c’è posto migliore di un lago ghiacciato per rilassarsi e divertirsi.

Come sciatrice posso seguire le gare dei Campionati mondiali anche dalla pista, oppure le barriere non lo consentono? (Margrit, Entlebuch)
Gli spettatori a St. Moritz possono seguire i migliori atleti al mondo lungo tutta la pista fino al traguardo. In zona traguardo si può seguire la gara live da circa metà percorso.

Anche il super fan Matthias Sempach ha ghiotte informazioni per te...

Dove posso trovare dei bei souvenir dei Campionati mondiali di sci? (Sarah, Zurigo)
È facile! Da OCHSNER SPORT puoi trovare tanti fantastici articoli per fan. Per un vero fan dello sci il cappellino è un MUST!

In quale bar si riuniscono gli svizzeri per festeggiare le vittorie? (Andrea Marco, Rothrist)
Il Cow Bar in centro a St. Moritz è il locale dove gustare ottimi drink e buona musica. Fra l’altro Didier Défago sarà ospite del locale in veste di DJ – un evento da non perdere assolutamente.

Quale sciatore/sciatrice si presenterà con il più grande fan club al seguito? (Rene, Oberrieden)
Questa è una domanda difficile. Ma quando saremo sul posto, per i Campionati Mondiali FIS di sci alpino St. Moritz 2017, ci guarderemo attorno.